La vita è vino. Proprio come l'Istria, unica regione a livello europeo ad unire ben tre paesi (Italia, Slovenia e Croazia), il vino è da sempre parte di noi. Da sempre costituisce la nostra fonte di sostentamento, ieri come oggi. Noi in cambio gli dedichiamo ogni singolo attimo delle nostre giornate. Per noi il vino è l'Istria stessa.

Serve davvero poco poiché l'Istria è una terra di per sé molto generosa. Basta prendere in mano un po' di terra rossa e della pietra dai nostri vigneti per sentire l'energia e la natura che abbiamo ricevuto in dono. Una terra dalla storia millenaria. Una terra ricevuta in eredità e affidata nelle nostre mani affinché ce ne prendessimo dolcemente cura.

La vitivinicoltura è insita nel dna di noi contadini. Quale parte integrante di rotte storiche, per secoli il vino prodotto qui veniva messo in botti e anfore e trasportato ai quattro angoli del mondo. Come una sorta di messaggio al mondo intero! La stessa magia si riproduce ancor'oggi, attraverso le bottiglie recanti l'etichetta Coronica con le quali trasmettiamo lo spirito delle terre istriane, delle varietà autoctone e del modo di vivere di questi luoghi.

Non è quindi fuori luogo affermare che tra le viti plasmiamo non soltanto la nostra terra, bensì anche le nostre stesse esistenze. È nostro dovere lasciare ai figli la terra così come l'abbiamo ereditata noi stessi. Mettiamo il cuore e l'anima nel nostro lavoro, nel desiderio di lasciare alla fine una traccia preziosa, in particolare nelle varietà autoctone quali la malvasia istriana e il terrano.

Coronica